Archivio di VirusLox - Official WebSite -
Tag: Ricordi

29 Luglio 2018

La band di Compay Segundo a Marotta (PU)

Di VirusLox
Categorie: Musicalmente
Tag: , ,
Commenti: Commenti disabilitati

Compay Segundo è mancato nel 2003 a 95 anni. Cantautore, compositore, musicista straordinario fino all’ultimo dei suoi giorni era capace di sostenere in piedi la sua intensa presenza scenica in concerti spesso della durata superiore all’ora. Oggi (30 luglio 2018) verrà omaggiato dalla sua band in un piccolissimo centro ai limiti della riviera pesarese, paesino che oggi si distingue nella sensibilità artistico/musicale e veduta turistica di chi ha pregevolemente organizzato l’evento. Ai miei amici e non, che abbiamo possibilità di raggiungere Marotta, non posso far altro che raccomandare la presenza ad un concerto tanto straordinario.


10 Febbraio 2017

Tuffo nel passato: il Liceo ed il tempo che passa

Di VirusLox
Categorie: Filosoficamente
Tag: ,
Commenti: 2 commenti

Accade, un giorno qualunque in cui celebri esattamente 3 anni nell’attuale posizione lavorativa, che gli eventi ti costringono a guardare indietro. 16 anni indietro, se si considera l’anno in cui mi sono diplomato.
Sono pochi e sembrano pochi, eppure nel frattempo mi sembra di aver vissuto un’ulteriore vita intera. Probabilmente è questo l’effetto dei passagi da una stagione all’altra della vita, con i relativi “riti di iniziazione” dove una precisa decisione o un evento enorme (comparato al “prima”) e ridicolo (comparato al “dopo”) scandiscono i termini del tempo percepito che corre e l’essere umano che matura. SE matura, nel bene o nel male.
Al giorno d’oggi non è affatto complicato avere informazioni immediate, ed il Liceo Torelli dove ho speso con mirabolanti avventure la mia prima adolescenza ha un sito internet piuttosto ben fatto.
Il “Torelli” fu all’avanguardia con un sito internet funzionale, aula informatica con computer in rete e alcuni docenti perfettamente in grado di trasmettere rudimenti fondamentali. Elementi che io ovviamente a suo tempo non colsi affatto, salvo molti anni dopo porci le basi della mia professione.
Di quei 5 anni anni ricordo la sensazione di esser “arrivato dopo qualcosa”, poiche l’istituto sembrava una gloriosa istituzione di un passato recente dove convivevano rigore e anarchia. Tutto contribuiva a rafforzare tale sensazione: l’aspetto architettonico e gli arredi anni ’70 (e ’80), il tabagismo esercitato nei corridoi, i professori che (giustamente) ci “davano del Lei” e pretendevano altrettanto rispetto, altri che ci coccolavano come fratelli minori, i maturandi ultimi scampoli degli anni 70 quando noi matricole eravano contemporanei del famoso mondiale dell’82 e tante cose molto più importanti che per nebbia mnemonica e pigrizia smetto di elencare. Figuariamoci poi la fatica che sto facendo a scrivere in (quasi) italiano con una tastiera priva di accenti.
Per la mia generazione, a tutti gli effetti un ponte di collegamento tra l’era dell’ Hi-Fi come massima tecnologia in casa all’era dello smartphone in tasca con capacità un migliaio di volte maggiore al computer di bordo che portò l’uomo sulla luna (e lo riportò pure a casa, questo non va assolutamente sottovalutato), probabilmente quella scuola fù la migliore possibile ed “i fatti ci cosano”: sono molto orgoglioso dei risultati che hanno ottenuto ed ottengono molti dei miei ex compagni di scuola, ho avuto alcuni per compagni di banco che non mancano di mostrare capacità eccezionali.
E dal sito internet cosa ho capito? Ho capito che il “mio” Liceo in parte esiste ancora come 2 delle professoresse più giovani che avemmo (erano giovani, ma preparatissime e anche molto brave nel gestire la nostra esuberanza e latente tendenza all’anarchia), ma inesorabilemente e giustamente è stato trovalto dai tempi moderni.
Sono consapevole che questo tuffo nel passato inconcludente non stia andando da nessuna parte, per questo motivo non credo che nessun ne avrà a male se lo chiudo quà non prima di consigliare a tutti i ragazzi che eventualmente lo stiano leggendo di tenere sempre una mano ben salda al senso dovere e di divertirsi con tutto il resto del corpo. Sappiate che tutte le cose che stanno tentando di insegnarvi, non saranno mai e poi mai inutili anche se a voi (causa poca esperienza di vita REALE, riguardo al Cocoricò ne sapete sicuro piu di me) credete il contrario e non vedete nessi con quel che vi piace o le vostre aspirazioni.
Nessuna esperienza attuale risulterà in futuro vana, le belle e le brutte comparteciperanno nel rendervi un giorno un uomo o una donna o quel che volete che si rispetti e che sa farsi valere.
Perciò mi raccomando: impegnatevi, fate finta di impegnarvi, divertitevi ma non dimenticate mai che prima o poi entrerete nella seconda vita, come me, che non mi ricordo più un accidente di come ero 16 anni fa e a volte penso pure che sia stato bellissimo. Ma no, grazie, indietro non ci torno: ho gia dato.


8 Settembre 2016

8 Settembre 2013

Di VirusLox
Categorie: Filosoficamente
Tag: ,
Commenti: 29 commenti

Oggi, 3 anni fa, iniziai un lungo viaggio. Lungo anche se la distanza era tutto sommato breve.
La cosa più facile fu chiudere i due trolley (ma fu necessario salirci sopra).
Alle 17 salii su un treno regionale per Fidenza talmente affollato, caldo ed insopportabile che rese tutto molto facile. E per facile intendo che ero talmente irritato da non sentir dolore.
Ricordo di aver osservato con (addirittura) troppa attenzione la romagna, terra che mi ha sempre affascinato con quei paesaggi rurali fuori tal tempo, i paesi con quel latente stile del ventennio, la gente sempre frizzante e vulcanica; chissà / pensavo / che ne sarebbe stata la mia vita se anni prima mi fossi trasferito li, piuttosto che in Ancona.
Alle 21 un altro regionale (ah, entrambi i treni in ritardi, forse non serve che lo dica) destinazione Bergamo.
In treno una distissima signora mi incoraggiava, si interessava se mi sentissi bene, ed infine mi confidò di avere due figlie che si iscrissero all’universita’ in italia (medicina ed architettura), e che dopo l’esperienza ERASMUS trasferirono la loro iscrizione all’estero (stesse facolta’, Danimarca una e Olanda l’altra se la mia memoria non fa scherzi). Una volta laureate (25 anni) una divenne subito ricercatrice e l’altra elemento di un rinomato studio; la “grande” aveva 31 anni, come me in quel giorno ed erano addirittura famose.
Mi sentii piccolo piccolo, ma la signora mi disse che fino a quel momeno non avevo avuto le opportunità giuste, mi disse che era sicura che al posto delle sue figlie avrei ottenuto gli stessi risultati se non meglio.
Grazie, cara signora, grazie.
A Bergamo mi venne a raccattare un giovanotto incredibile, stimato fornaio di paese, eccellente pilota amatoriale di moto ed ancor migliore esperto artigiano e meccanico.
Prima di allora ci vedemmo forse una sola volta, eppure quasi non ebbi bisogno di chiedere ospitalità.
Lui e la sua bellissima signora si fecero in 4 per farmi sentire un’ultima volta a casa; il giro del pease, la visita al loro negozio, la cena che mi prepararono, la cortesia e la simpatia, la moto, le chiacchiere…ovviamente mi sono rimasti marchiati a fuoco nel mio povero stupido cuore, che poi ho pensato forse abbiamo un cuore molto simile, di montagna: a tratti freddo, a tratti duro, dedito al dovere, ma sincero ed empatico. Certo, non con tutti, e che diamine! Grazie Ulisse e Claudia.
Del viaggio in aereo non ricordo nulla, ricordo la gioia di esser a Praga, la fatica di trascinare le borse in metro e dalla metro all’alloggio temporaneo, la felicita’ nel rivedere Pasquale…
Oggi, 8 Settembre, sono visibilmente commosso pensando ai miei amici più cari. Non riesco nemmeno a scrivere di loro senza allagare gli occhi. Ma quel viaggio dovevo farlo, aspettai anche troppo.


27 Giugno 2016

E un bel pezzo (grande e grosso) di me bambino se ne va…

Di VirusLox
Categorie: Articoli Orfani
Tag: ,
Commenti: Commenti disabilitati


23 Giugno 2016

34 anni di New Radio Star

Di VirusLox
Categorie: Articoli Orfani
Tag: , , , ,
Commenti: Commenti disabilitati

Una piccola emittente che ha dato davvero tanto al territorio, nata qualche mese dopo me.
Tanti auguri New Radio Star

New Radio Star - www.newradiostar.it


18 Febbraio 2016

Mannarino – Me so’mbriacato (Bar della rabbia, 2009)

Di VirusLox
Categorie: Musicalmente
Tag: ,
Commenti: Commenti disabilitati

[…]
Me so’ ‘mbriacato de ‘na donna
quanto è bbono l’odore della gonna
quanto è bbono l’odore der mare
ce vado de notte a cerca’ le parole.
[…]


13 Ottobre 2015

Litfiba – Cuore di vetro (LITFIBA 3, 1988)

Di VirusLox
Categorie: Musicalmente
Tag: , ,
Commenti: Commenti disabilitati


20 Marzo 2015

Ciao Dadi

Di VirusLox
Categorie: Filosoficamente
Tag: ,
Commenti: Commenti disabilitati

E io che pensavo che le persone con quel gran sorriso sempre presente, invecchiassero con quel sorriso li, sempre presente.
E io che pensavo che chi si e’sempre dato da fare nella vita, avesse diritto a raccogliere tante soddisfazioni per lunghissimo tempo.
E io che pensavo che chi sapesse vivere ogni secondo, chi sapesse inventare gioia e divertimento da ogni situazione, abbia anche il dono di raccontarlo da vecchietto ai bambini increduli.
E io che pensavo che le persone che non si scoraggiano mai, che quelli inarrestabili…


15 Marzo 2015

IKIRA BARÚ : Perfidia

Di VirusLox
Categorie: Musicalmente
Tag: ,
Commenti: Commenti disabilitati


8 Febbraio 2015

Sorriso 40 denti

Di VirusLox
Categorie: Filosoficamente
Tag: , ,
Commenti: 3 commenti

Passatelli in brodo di gallina.
Mi hanno svegliato cosí tanti ricordi di infanzia che…mi sento bambino.

É vero: la buona cucina é gioia.
Ma la cucina vera, quella che la domenica significava stare attorno ad un tavolone, tra zii, zie, cugini, cugine, nonni…un bel fuoco acceso, i gatti, l’aria buona, i dispettucci da bimbi, i grandi che parlano di Alboreto e Prost, le galline fuori che danno i numeri, il coniglio che aspetta che finisci tutto il brodo nel piatto.

Emozioni. Nostalgia? No: c’ero ed era bellissimo.

IMG_20150208_222200



Oggi è lunedì
17 Giugno 2019