Archivio di VirusLox - Official WebSite -
Data: Febbraio 2017

17 Febbraio 2017

JEEG ROBOT [Claudio Santamaria – Lo chiamavano Jeeg Robot – 2015]

Di VirusLox
Categorie: Musicalmente
Tag: Nessun tag
Commenti: Commenti disabilitati


10 Febbraio 2017

Tuffo nel passato: il Liceo ed il tempo che passa

Di VirusLox
Categorie: Filosoficamente
Tag: ,
Commenti: 2 commenti

Accade, un giorno qualunque in cui celebri esattamente 3 anni nell’attuale posizione lavorativa, che gli eventi ti costringono a guardare indietro. 16 anni indietro, se si considera l’anno in cui mi sono diplomato.
Sono pochi e sembrano pochi, eppure nel frattempo mi sembra di aver vissuto un’ulteriore vita intera. Probabilmente è questo l’effetto dei passagi da una stagione all’altra della vita, con i relativi “riti di iniziazione” dove una precisa decisione o un evento enorme (comparato al “prima”) e ridicolo (comparato al “dopo”) scandiscono i termini del tempo percepito che corre e l’essere umano che matura. SE matura, nel bene o nel male.
Al giorno d’oggi non è affatto complicato avere informazioni immediate, ed il Liceo Torelli dove ho speso con mirabolanti avventure la mia prima adolescenza ha un sito internet piuttosto ben fatto.
Il “Torelli” fu all’avanguardia con un sito internet funzionale, aula informatica con computer in rete e alcuni docenti perfettamente in grado di trasmettere rudimenti fondamentali. Elementi che io ovviamente a suo tempo non colsi affatto, salvo molti anni dopo porci le basi della mia professione.
Di quei 5 anni anni ricordo la sensazione di esser “arrivato dopo qualcosa”, poiche l’istituto sembrava una gloriosa istituzione di un passato recente dove convivevano rigore e anarchia. Tutto contribuiva a rafforzare tale sensazione: l’aspetto architettonico e gli arredi anni ’70 (e ’80), il tabagismo esercitato nei corridoi, i professori che (giustamente) ci “davano del Lei” e pretendevano altrettanto rispetto, altri che ci coccolavano come fratelli minori, i maturandi ultimi scampoli degli anni 70 quando noi matricole eravano contemporanei del famoso mondiale dell’82 e tante cose molto più importanti che per nebbia mnemonica e pigrizia smetto di elencare. Figuariamoci poi la fatica che sto facendo a scrivere in (quasi) italiano con una tastiera priva di accenti.
Per la mia generazione, a tutti gli effetti un ponte di collegamento tra l’era dell’ Hi-Fi come massima tecnologia in casa all’era dello smartphone in tasca con capacità un migliaio di volte maggiore al computer di bordo che portò l’uomo sulla luna (e lo riportò pure a casa, questo non va assolutamente sottovalutato), probabilmente quella scuola fù la migliore possibile ed “i fatti ci cosano”: sono molto orgoglioso dei risultati che hanno ottenuto ed ottengono molti dei miei ex compagni di scuola, ho avuto alcuni per compagni di banco che non mancano di mostrare capacità eccezionali.
E dal sito internet cosa ho capito? Ho capito che il “mio” Liceo in parte esiste ancora come 2 delle professoresse più giovani che avemmo (erano giovani, ma preparatissime e anche molto brave nel gestire la nostra esuberanza e latente tendenza all’anarchia), ma inesorabilemente e giustamente è stato trovalto dai tempi moderni.
Sono consapevole che questo tuffo nel passato inconcludente non stia andando da nessuna parte, per questo motivo non credo che nessun ne avrà a male se lo chiudo quà non prima di consigliare a tutti i ragazzi che eventualmente lo stiano leggendo di tenere sempre una mano ben salda al senso dovere e di divertirsi con tutto il resto del corpo. Sappiate che tutte le cose che stanno tentando di insegnarvi, non saranno mai e poi mai inutili anche se a voi (causa poca esperienza di vita REALE, riguardo al Cocoricò ne sapete sicuro piu di me) credete il contrario e non vedete nessi con quel che vi piace o le vostre aspirazioni.
Nessuna esperienza attuale risulterà in futuro vana, le belle e le brutte comparteciperanno nel rendervi un giorno un uomo o una donna o quel che volete che si rispetti e che sa farsi valere.
Perciò mi raccomando: impegnatevi, fate finta di impegnarvi, divertitevi ma non dimenticate mai che prima o poi entrerete nella seconda vita, come me, che non mi ricordo più un accidente di come ero 16 anni fa e a volte penso pure che sia stato bellissimo. Ma no, grazie, indietro non ci torno: ho gia dato.



Oggi è domenica
18 Agosto 2019